......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

Ebook in offerta

Aspettando HALLOWEEN 2017

lunedì 8 aprile 2013

Nulla resta nell'ombra di Claudia Vilshöfer

Dopo Nele Nehuaus, la mia passione per le scrittrici tedesche di thriller ha una nuovo donna in elenco. Claudia Vilshöfer è nata in Brasile, oggi vive a Colonia, ma sicuramente è stata in Italia, almeno una volta e per un lungo periodo durante il quale ha imparato a conoscerla e amarla in tutte le sue sfumature culturali, storiche e folkloristiche. È così che è nato il suo capolavoro. Oltre allo stile conciso, alle tecniche narrative che rendono Nulla resta nell’ombra un romanzo avvincente, un thriller pieno di risvolti inaspettati, il modo in cui Claudia Vilshöfer parla del nostro Paese cattura l’attenzione del lettore italiano, che sente parlare di aspetti, paesaggi e usanze che già conosce.

La storia narrata è ovviamente una vicenda noir che nasconde molti misteri, segreti e situazioni terrificanti per la protagonista Sarah, il cui marito, Mark Holling, scompare inspiegabilmente durante il viaggio di nozze. La vicenda si accresce di indecifrabili indizi, mentre, parallelamente, la storia di Sarah si alterna a ciò che è accaduto al marito sia nel passato sia durante quel maledetto viaggio di nozze.


Sarah Holling è una donna che diventa forte e caparbia nel dolore e nelle avversità e si ostina a non credere alle motivazioni che i Carabinieri italiani le danno sull’allontanamento volontario di Mark. Lei sente che a Mark è accaduto qualcosa di terribile e non si rassegna. Anzi, si improvvisa investigatrice e, quasi un anno dopo, torna in Italia, tra le solitarie colline del Piemonte, avvolte da vitigni, per indagare.


È un thriller psicologico molto interessante. Ci si immedesima nelle preoccupazioni e nelle riflessioni della protagonista femminile che non ci mette niente a infilarsi in guai più grandi di lei. Mentre l’atmosfera lenta, sospesa e opprimente dell’afoso Piemonte nel periodo estivo fa da sfondo alle ricerche di Sarah, ogni cosa si tinge del colore del sangue e l’apparente tranquillità inizia a svelare i suoi misteri. 

Confesso di averlo letto in poche ore, perché la storia da subito mi ha coinvolta e ho trovato Nulla resta nell’ombra un giallo sopra le righe, perfetto per me che sono un’amante del genere e non mi accontento facilmente.


1 commento:

Adriano Maini ha detto...

Molti gialli egregi, tra quelli nostrani, sono ambientati in Piemonte: se ne é accorta anche un'americana, dunque! :)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida